Descrizione dell'uva Victoria, in particolare la semina e la coltivazione

Esistono molti vitigni con le loro caratteristiche. Per i principianti, è meglio coltivare varietà senza pretese che rispondano indolore agli errori nel processo di coltivazione. L'uva Victoria, anche se non viene seguita la tecnologia agricola, offre buoni raccolti e, con il giusto approccio alla coltivazione, può ringraziare con bacche di discreta qualità.

Storia della coltivazione dei vitigni Victoria

Le uve Victoria sono state allevate diversi decenni fa. La varietà è stata ottenuta dagli allevatori russi a seguito dell'incrocio dei seguenti tipi di uva: Vitis amurensis e Vitis vinifera con la varietà Save Sevilar 12-304. Varietà Victoria appartiene alle varietà da tavola precoci. Per comprendere meglio cosa costituisce quest'uva, vale la pena considerare più in dettaglio le sue caratteristiche, in particolare la semina e la cura.

Descrizione del vitigno Victoria

Le uve Victoria sono convenzionalmente suddivise in diverse varietà, che appartengono allo stesso gruppo:

  • Pink Victoria. Il frutto è caratterizzato da un colore viola-rosa e grandi dimensioni. I cespugli si distinguono per la loro fecondità, hanno un'altezza media. Un arbusto riesce a raccogliere fino a 60 kg di raccolto.

    Pink Victoria ha un colore viola-rosa e bacche grandi

  • White Victoria. Questa è una varietà a maturazione precoce. L'uva è caratterizzata da una buona resistenza alle principali malattie. I frutti sono di colore giallo-verde e di medie dimensioni. Il peso dei grappoli è di circa 500 grammi Una caratteristica distintiva dell'uva è l'elevata resistenza al gelo (fino a -27 ° C).

    Il bianco Victoria ha un colore giallo-verde, di medie dimensioni ed è resistente alle principali malattie

  • Victoria rumena. Nonostante la sua maturazione precoce, Victoria di questa varietà matura in modo non uniforme. Di conseguenza, bacche, bianco, rosa e giallo possono essere su un mazzo. Il pennello è abbastanza largo, fino a 1 kg. A causa della stretta forma dei frutti tra loro, si formano dei vuoti all'interno del grappolo. La fruttificazione in questa varietà è regolare e abbondante.

    Le bacche rumene Victoria possono essere bianche, rosa e gialle

Se consideriamo l'uva Victoria nel suo insieme, questa varietà è senza pretese per le caratteristiche climatiche della regione di coltivazione. Può essere coltivato anche in Siberia o nella zona centrale. La varietà ha un aspetto attraente e un gusto armonico. Con una completa maturazione del raccolto, le bacche acquisiscono una tonalità di noce moscata. La buccia ha una densità moderata, la polpa è succosa e moderatamente elastica. I rami dell'arbusto sono piuttosto potenti ed elastici, il che elimina la rottura sotto il peso del raccolto.

Gli alberelli della varietà considerata quasi sempre mettono radici con successo. La maturazione dei frutti avviene abbastanza presto e può durare 115-120 giorni dal momento in cui i reni si sono aperti. La bacca può essere bianca, rosa o rosso-viola. Le sue dimensioni sono circa 25 mm di lunghezza e 21 mm di larghezza. Il peso medio delle bacche è di circa 5-6 g e la forma è simile alla forma dell'uovo.

Video: caratteristiche dell'uva Victoria

Caratteristiche del vitigno Victoria

Victoria, senza esagerazione, è un vitigno pulito e attraente. La boscaglia è dotata di un rizoma ben sviluppato, ma ha dimensioni e tassi di crescita medi, cioè i germogli si sviluppano lentamente. La resa media per cespuglio è di circa 50 kg. I grappoli Victoria di medie dimensioni, di forma cilindrica, sono caratterizzati da una bassa densità di bacche. Il peso del pennello raggiunge i 500-700 g, ma a volte di più.

Grappoli di grandi dimensioni possono essere raccolti da piante che producono frutti per più di un anno. Nonostante la maturazione uniforme dei grappoli, non dovresti affrettarti con la loro raccolta. Una permanenza più lunga del pennello sulla boscaglia contribuisce all'acquisizione di un gusto migliore. Poiché i fiori della varietà Victoria sono femmine, per la raccolta è necessaria l'impollinazione di altre varietà con fiori bisessuali. Inoltre, la varietà ha la tendenza a pisello, cioè i frutti possono essere di piccole dimensioni.

Le uve Victoria sono in grado di produrre raccolti abbondanti su quelle piante che producono frutti per più di un anno

Caratteristiche di piantare e coltivare vitigni Victoria

Il raccolto futuro dipende direttamente dalla qualità del materiale di semina. Ciò suggerisce che la scelta delle piantine dovrebbe essere prestata molta attenzione.

Come scegliere una piantina

Una piantina di buona qualità dovrebbe essere di colore marrone, lunga circa 20 cm e sotto la corteccia dovrebbe esserci un legno fresco e verde, che è facile da riconoscere infilando la pelle del manico con un'unghia. Dovresti anche prestare attenzione alle radici: non dovrebbero esserci escrescenze e ispessimenti su di esse. Un apparato radicale sviluppato contribuirà a una migliore sopravvivenza della pianta in un nuovo posto. Lo stato delle radici è abbastanza semplice. Per fare questo, è sufficiente pizzicare parte del processo di root con le cesoie. Se il taglio è bianco e umido, la piantina ha un buon apparato radicale. Se le radici hanno una struttura nera o marrone, il materiale di semina è considerato inadatto per la semina. Vale anche la pena esaminare i reni sul manico: quando si premono sugli occhi, non devono cadere o staccarsi.

Una piantina di uva di qualità dovrebbe avere un apparato radicale ben sviluppato, che contribuirà a una buona sopravvivenza e sviluppo della pianta

Tempo di impianto dell'uva

L'uva Victoria, come qualsiasi altra coltura da giardino, può essere piantata in primavera o in autunno. Tuttavia, alcuni viticoltori ritengono che sia preferibile la semina autunnale. Ciò è dovuto al fatto che durante la procedura primaverile, alcune piantine attecchiscono peggio e entrano in fruttificazione molto più tardi. Con la semina autunnale, la fine di ottobre è considerata il periodo migliore.

Piantare l'uva Victoria

Poiché Victoria appartiene a piante che amano il calore, per piantare questa varietà è meglio scegliere luoghi protetti da correnti d'aria, con una buona illuminazione e terreno fertile. Un posto viene preparato pochi giorni prima della presunta piantagione di una piantina, e preferibilmente un mese. Viene scavato un buco sotto la pianta con le seguenti dimensioni: 0, 8 m di larghezza e 1 m di profondità. Sul fondo della fossa viene posato uno strato drenante di pietrisco con uno spessore di 5 cm, dopo di che viene versato terreno fertile spesso 10 cm, 2 secchi di humus vengono versati sul terreno e di nuovo uno strato fertile. Humus è un letame marcio, cioè è rimasto per diversi anni all'aperto. Il terreno del giardino può essere usato come terreno fertile. Dopo aver riempito la fossa con componenti, tutti gli strati vengono miscelati.

Articoli recenti Ad aprile, elaboro rose in modo che nessun parassita invada le mie bellezze

5 piante giapponesi che attecchiscono bene nella Russia centrale

Come posso proteggere le piantine dai miei gatti curiosi

Dopo aver scavato un buco sotto l'alberello, riempiendolo e mescolando tutti i componenti, piantano la pianta

Quando viene preparato il sito di atterraggio, scavare un buco in base alle dimensioni del sistema radicale della piantina e abbassare il materiale di piantagione in esso, riempendolo di terra e leggermente pigiando. La piantina è approfondita al livello del collo della radice. Poiché l'uva si propaga per talea, la pianta non ha il collo della radice. Pertanto, si ritiene che si trovi condizionatamente sopra le radici. Dopo la semina, la piantina viene annaffiata con 2-3 secchi d'acqua. Per escludere la pendenza della pianta, puoi scavare un piolo di legno nel terreno, a cui è legata una piantina. Alla fine del lavoro, il terreno viene pacciamato, ad esempio, con paglia o segatura, che fornirà un migliore ossigeno alle radici della pianta. La distanza tra le piantine dovrebbe essere 1, 5-3 m.

Poiché l'uva in quanto tale non ha il collo della radice, si ritiene che si trovi condizionatamente sopra le radici

Cura dell'uva Victoria

La cura delle uve Victoria dopo la semina consiste nello svolgimento di procedure agrotecniche come coltivazione, irrigazione, potatura, top dressing. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla cura nei primi 3-4 anni dopo la semina, poiché la cultura si sta ancora formando durante questo periodo. L'allentamento regolare del terreno e la rimozione delle erbe infestanti vicino al cespuglio forniranno non solo una migliore "respirazione", ma anche il flusso di più nutrienti verso le radici.

L'uva ama il terreno umido, quindi non dovresti dimenticare di annaffiare, ma anche i ristagni d'acqua non dovrebbero essere ammessi. Si consiglia di combinare l'irrigazione con il fertilizzante. La medicazione superiore contribuisce al buon sviluppo della pianta e aumenta la resa futura. I nutrienti vengono aggiunti nella seguente sequenza:

  1. La prima medicazione superiore viene eseguita in primavera quando si imposta la temperatura intorno a + 16 ° C. Come fertilizzanti, puoi usare il superfosfato (20 g), il sale di potassio (5 g) e il nitrato di ammonio (10 g), che vengono diluiti in un secchio d'acqua e annaffiati sotto la radice al ritmo di 10 litri per cespuglio.
  2. La seconda medicazione superiore viene eseguita con potassio e fosforo in un rapporto di 1: 2 durante la formazione dell'ovaio. Un secchio d'acqua consuma circa 30 g della miscela.
  3. Quando le bacche vengono fatte maturare attivamente, vengono aggiunti nutrienti costituiti da solfato di potassio (25 g) e superfosfato (50 g), che vengono anche sciolti in un secchio d'acqua. La soluzione pronta è innaffiata la pianta sotto la radice.

Video: concimazione di uve con fertilizzanti organici

Un'importante procedura è anche la potatura, che viene eseguita ogni autunno, rimuovendo tutto ciò che non è necessario durante il periodo estivo. La formazione delle viti migliora lo sviluppo del cespuglio, contribuisce alla maturazione tempestiva del raccolto. Inoltre, eseguire la legatura dei rami. Questa procedura è necessaria per prevenire la rottura dei rami sotto il peso dei grappoli, che diventano più pesanti man mano che maturano. Nonostante il fatto che l'uva Victoria appartenga a varietà resistenti al gelo, si consiglia comunque di isolarla per l'inverno. Come materiali, puoi usare tessuto, rami di abete o semplicemente terreno asciutto.

Caratteristiche di coltivazione Victoria

Le uve Victoria sono una varietà rapida. Letteralmente 2-3 anni dopo la semina, puoi ottenere il primo raccolto. A causa del fatto che la varietà è dotata di una tendenza a spaccare le bacche, l'irrigazione dovrebbe essere eseguita correttamente. Quando la coltura inizia a maturare, cosa che di solito accade in agosto, l'irrigazione artificiale viene completamente fermata, ma solo se piove periodicamente. Se il tempo è secco, sarà comunque necessaria un'irrigazione moderata. Altrimenti, dopo la precipitazione ci sarà un forte salto nell'umidità nel terreno, che porterà a screpolature della pelle sulle bacche. Se l'estate è piovosa, si consiglia di installare un baldacchino sul vigneto. Pertanto, sarà possibile controllare l'umidità del suolo.

L'uva ama il terreno umido, ma troppa umidità dovrebbe essere evitata

Oltre alle principali medicazioni introdotte durante la stagione di crescita, Victoria può essere fertilizzata con microelementi in forma chelata sulla foglia, cioè nel modo fogliare, ad esempio con Reacom. Ciò aumenta la resistenza della pianta alle malattie, migliora il gusto del frutto. I fertilizzanti chelati sono la forma più digeribile di nutrienti utilizzata principalmente per l'alimentazione dei micronutrienti. Per ottenere un grappolo bello e corposo, i viticoltori esperti ricorrono a questa tecnica: con l'aiuto di un pennello, "pettinano" il grappolo all'inizio della crescita delle bacche. Questa procedura consente di rimuovere le ovaie sottosviluppate e deboli e danneggiate. All'inizio, un grappolo diluito non sembra molto attraente, ma man mano che il frutto cresce, acquisisce un bell'aspetto.

Il vitigno Victoria è soggetto a decadimento e danni ai grappoli causati dalle vespe. Ciò suggerisce la necessità di rimuovere i pennelli inferiori, poiché non otterrai un raccolto da essi, ma contribuirai solo allo sviluppo di malattie e creerai un'esca per gli insetti. Per proteggere l'arbusto dalle vespe, si consiglia di piantare erbe piccanti nelle vicinanze, coprire i grappoli con garze o sacchetti di rete. Durante la maturazione delle bacche, è necessario ispezionare i grappoli e rimuovere quelli che hanno frutti spezzati.

Per proteggere l'uva da vespe e uccelli utilizzare una rete speciale sotto forma di sacchi

Victoria's Disease

Quando si considera il vitigno Victoria, vale la pena menzionare le malattie a cui la pianta può essere esposta, nonché misure preventive. Tra le malattie più comuni ci sono:

  • Muffa della polvere Appare sotto forma di punti scuri su foglie e macchie sui germogli.
  • Marciume grigio. Le bacche si raggrinziscono, su di esse appare un rivestimento bianco. A scopo di prevenzione, la coltura viene spruzzata con una soluzione a base di iodio.
  • Marcio bianco Una malattia fungina che si verifica a seguito dell'esposizione alla luce solare o alla grandine. Si manifesta sotto forma di muffa bianca su fogliame e bacche.
  • Clorosi. L'aspetto della malattia è indicato da foglie pallide, che acquisiscono una tinta giallastra opaca. Il problema è dovuto a una violazione del processo di fotosintesi. Per il trattamento vengono utilizzati farmaci contenenti ferro.
  • Macchia nera. Le foglie diventano opache, appaiono punti neri. Anche i frutti si scuriscono, il gusto peggiora. Il trattamento consiste nel rimuovere le parti interessate della pianta.

Una delle malattie che Victoria può essere colpita è la clorosi fogliare.

Per prevenire l'insorgenza e lo sviluppo di malattie, si consiglia di trattare le uve Victoria durante il periodo di maturazione con preparazioni speciali. Questi includono solfato di ferro, fluido di Bordeaux, Ridomil (contatto e fungicida sistemico), Tsineb (ha un effetto sistemico e di contatto sui patogeni). Il trattamento con fungicidi sistemici viene effettuato in primavera prima del germoglio, dopo la formazione di bacche e in autunno dopo il raccolto. I fungicidi da contatto vengono utilizzati per piogge prolungate, nonché dopo forti nebbie e piogge, cioè in condizioni di elevata umidità.

Recensioni di giardinieri

Quest'anno, tra le piaghe delle piogge, Victoria mi rende felice. Tuttavia, questa varietà presenta vantaggi positivi: elevata resistenza al gelo e resistenza alle malattie. Per quanto riguarda le vespe, il problema è stato risolto: le borse per i cluster aspettano da tempo dietro le quinte. Inoltre, nonostante le piogge, la boscaglia ha mostrato un'alta produttività e una buona impollinazione, senza piselli.

Nadezhda Nikolaevna

Ho rimosso Victoria circa 4 anni fa: il più debole di tutto ciò che avevo; piccoli gruppi; l'abbondanza di figliastri che si sforzano di legare 2-3 ammassi; pelle sottile e facilmente traumatizzata, motivo per cui è la preferita di vespe e altri insetti e uccelli. Oltre a un gusto decente e un'elevata resistenza al gelo, in Victoria non ha trovato altri vantaggi. Forma a basso rendimento a tecnologia molto bassa, le persone non la acquistano soprattutto sul mercato. E il periodo di maturazione non è così presto.

Vladimir Karkoshkin

Mi piace Victoria, il sapore delle bacche con la noce moscata, matura - a metà agosto, i grappoli non sono così .. ma normale, cercherò di pizzicare dopo la fioritura, eppure, a volte, le singole bacche si spezzano. Tutti i problemi scompaiono, mentre tratto Mikosan.

Parkhomenko Elena

Nonostante le carenze esistenti, l'uva Victoria è una varietà da tavola abbastanza popolare tra i principianti e i coltivatori esperti. Per non abbandonare questa varietà, devi ricorrere a diversi metodi di protezione e cura della pianta. Il principale inconveniente è associato alla necessità di piantare un impollinatore.

Raccomandato

Badan in giardino - piantare in piena terra e ulteriore cura
2020
Ucraino bello - un vitigno Ruta a frutto grosso
2020
Briozoi briozoi: come coltivare un prato senza pretese dal muschio irlandese
2020